AL VIA IL 48° SAN MARINO RALLY. 88 EQUIPAGGI HANNO SUPERATO LE VERIFICHE ANTE GARA

OCCHI PUNTATI SUL LEADER DI CAMPIONATO, IL PLURICAMPIONE ITALIANO PAOLO ANDREUCCI ALLA SUA SECONDA GARA CON LA CITROEN C3 CHE DOVRA’ VEDERSELA CON IL LOCALE CECCOLI CHE STA PRENDENDO CONFIDENZA CON LA HYUNDAI I20 E CHE HA FORTI AMBIZIONI PER BISSARE IL SUCCESSO DEL 2018.

Tutto pronto per l’edizione numero quarantotto del San Marino Rally, secondo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Rally Terra, oltre che valevole per le serie tricolori del Rally Terra Autostoriche, Cross Country e Terra Junior.

Presenti quindi tutti i principali protagonisti delle serie su Terra a partire dal leader Paolo Andreucci che dopo aver vinto il primo appuntamento stagionale il Rally della Val Tiberina all’esordio con la Citroen C3 ed aver disputato la scorsa settimana il Rally de Il Ciocco ed aver portato all’esordio la 208 Rally 4, si ripresenta con di nuovo con la Citroen per rafforzare la sua leader ship questa volta affiancato da Francesco Pinelli ed avendo il numero uno sulle fiancate. Con il numero due Simone Campedelli che con Tania Canton utilizzerà per la prima volta una Volkswagen Polo R5 dopo il buon inizio di campionato con la seconda piazza al Val Tiberina. Nicolò Marchioro con il fido Marco Marchetti terzo nel Campionato Italiano Rally Terra nel 2019 e profondo conoscitore della gara sammarinese dove ha colto il terzo gradino podio nel 2018 e di poco sotto nella scorsa edizione. Numero quattro invece per Umberto Scandola, che potrà sicuramente dire la sua avendo alle spalle due vittorie nella gara sammarinese (2013 e nel 2017) e che utilizzerà l’usuale Huyndai I20. I fratelli aretini Massimo e Giovanni Squarcialupi avranno il numero 5 utilizzando la Ford Fiesta MK II. Grande attenzione per il numero 6 il giovanissimo boliviano Marco Bulacia che con l’argentino Der Ohannesian alle note dividerà per l’occasione una Skoda Fabia R5 proseguendo così il suo lavoro di accumulare esperienza su ogni fondo e qualsiasi vettura (a marzo ha disputato il Rally Mondiale del Messico cogliendo addirittura l’ottava piazza assoluta). Numero 7 per Giacomo Costenaro e Justin Bardini a podio nel recente Val Tiberina ed in lizza per il podio anche a questa gara con una Skoda Fabia R5.

Ambizioni da vittoria per l’idolo locale Daniele Ceccoli che con Piercarlo Capolongo vorrà ripetere nelle strade di casa la vittoria di due anni fà e con alle spalle la Hyundai i20 NG numero 8. . Lo sloveno Novak con a fianco Cevc vorrà mettere a frutto l’esperienza accumulata nelle ultime stagioni su terra e con la Skoda Fabia R5 numero 9 con cui sta muovendo i primi passi.  Francesco Fanari per l’occasione affiancato da Pietro Elia Ometto potrà sicuramente ben figurare con la Skoda Fabia con cui ha già preso confidenza. Da tenere sott’occhio il finlandese Raitanen che con Salminen sta effettuando una stagione esaltante in gare del mondiale WRC e nell’agguerritissimo Opel Adam Cup in Germania. Nel Campionato Italiano Junior agguerrita presenza di numerosi piloti con i protagonisti Mazzocchi, Rosso, Cogni, Vita, Pederzani, Bormolini. Presenti anche tutti i protagonisti del Campionato Italiano Rally Terra Autostoriche sia del Due Ruote Motrici come Sipsz con la favolosa Lancia Stratos e punteggio pieno in entrambe le gare disputate (Val d’Orcia e Val Tiberina) oltre vincitore del Trofeo Rally Terra 2019, i due sammarinesi Costa (Opel Corsa Gsi) e Pelliccioni (Ford Escort RS)  il primo in evidenza al Val Tiberina dopo il ritiro al Val d’Orcia ed il secondo invece con un ottimo risultato al Val Tiberina. Infine nel Cross Country massiccia presenza di equipaggi tra cui il plurititolato Lorenzo Codecà (con licenza sammarinese e su Suzuki Gran Vitara) che è anche l’attuale leader e che avrà come avversari Mengozzi (Mitsubishi Pajero Pinin), Bordonaro, Ferroni, Luchini, Emanuele, Trivini e tanti altri su Suzuki Gran Vitara.

Nove le Prove Speciali (tre da ripetere tre volte) previste   tra cui la  nuova di prova denominata Terra di San Marino interamente nelle strade della Repubblica di San Marino a. cui seguiranno i tratti cronometrati di Lunano e Monte Rocca

In  tutto gli equipaggi effettueranno un percorso di 346,08 Km di cui 65,94 di prove speciali, la partenza è sabato alle ore 07.30 dal Centro Multieventi Sport Domus a Serravalle di San Marino e l’arrivo è invece previsto alle ore 18.30 a Serravalle in Piazza Bertoldi.

Foto credits AciSport