lessphp fatal error: load error: failed to find /web/htdocs/www.sanmarinorally.com/home/rally/wp-content/themes/theme523821/bootstrap/less/bootstrap.lesslessphp fatal error: load error: failed to find /web/htdocs/www.sanmarinorally.com/home/rally/wp-content/themes/theme523821/style.less Rally Live | Rally di San Marino

Rally Live

3° SAN MARINO BAJA

VITTORIA A CODECA’

San Marino, 12 luglio 2015. Il pronostico è stato rispettato. Nella sfida tricolore valida per il Cross Country Lorenzo Codecà, navigato da Bruno Fedullo, è andato a segno senza problemi dopo un inizio difficile a causa di un errore di navigazione nelle prime battute di gara. Da quel momento in poi il pilota milanese si è letteralmente scatenato e vincendo settori cronometrati su settori cronometrati ha ben presto riconquistato la vetta della classifica chiudendo al comando la prima tappa con la Suzuki Gran Vitara 3.6. Nella seconda tappa Codecà si è poi limitato a controllare gli avversari che non sono più riusciti a impensierirlo. Al termine di un’accesa battaglia durata fino all’ultimo settore cronometrato la coppia Lolli-Facile ha arpionato la seconda piazza. In terza posizione hanno chiuso Cantarello-D’Archi a completare un podio monopolizzato dalle Suzuki. Costretti al ritiro Petrucci-Briani che fino in fondo hanno lottato per la seconda posizione.

Delle tredici vetture che hanno preso il via hanno concluso in otto.


43° SAN MARINO RALLY

PAOLO ANDREUCCI ENTRA NELLA STORIA DELLA CLASSICA SAMMARINESE

 San Marino, 12 luglio 2015. Sono numeri pesanti quelli messi in tavola da Paolo Andreucci sulle strade del 43° San Marino Rally. Terzo centro stagionale, primato sempre più solitario nel Cir e anche quinto successo nella classica sammarinese: il garfagnino eguaglia così il record di vittorie detenuto da Pierino Longhi, il pilota che ha vinto più di tutti da queste parti. È stata un vera marcia trionfale quella dell’otto volte campione d’Italia che ha preso il comando saldamente a metà della prima tappa e non l’ha più mollato facendo segnare tempi inavvicinabili per gli avversari. Splendido cinquantenne Andreucci continua a dettare legge e a incastonare perle in una collana di vittorie a questo punto davvero infinita. Il toscano, in coppia con Anna Andreussi sulla Peugeot 208 T16 colorata di arancione, ha fatto segnare il miglior tempo in sette delle undici speciali in programma. 

Un successo devastante per le ambizioni degli avversari, quello di Andreucci lanciatissimo adesso verso la conquista del nono scudetto di una carriera leggendaria nello Stivale dei rally. L’uscita di scena di Scandola nel corso della seconda ps della prima tappa ha fatto incanalare il San Marino Rally e la stagione 2015 verso il pilota di Castelnuovo Garfagnana che adesso guarda al futuro dall’alto di un’esperienza che nessun altro può vantare.

E così alle spalle di Andreucci il primo a porsi sotto ai riflettori è stato Simone Campedelli davvero incisivo al rientro nel Tricolore. Con la 207 Super2000, il romagnolo è balzato anche nel comando nelle battute iniziali e poi ha provato a trasformarsi in spina nel fianco di Andreucci. Alla fine, staccando anche il miglior tempo nell’ultimo passaggio sulla speciale di Sestino, ha messo le mani su un secondo posto che vale oro e lo ripropone all’attenzione generale. 

Sul terzo gradino del podio è salito Giandomenico Basso con la Fiesta R5 Gpl. Il trevigiano che ancora insegue la prima vittoria stagionale non ha mai insidiato né Andreucci e né Campedelli faticando più del previsto in una gara dove in passato si è anche preso lussi importanti. Grazie a due temponi fatti segnare nei due passaggi lungo la speciale di Sestino, Mauro Trentin ha artigliato la quarta piazza e il primato tra i protagonisti del Trofeo Terra. 

Davvero sopra le righe la prova dei sammarinesi impegnati nel quinto round del campionato italiano. Filippo Reggini e Massimo Bizzocchi sulla Fabia Super2000 hanno concluso al quinto posto una gara impreziosita da prestazioni cronometriche di assoluto valore. Subito dietro all’ex presidente Fams ha chiuso Daniele Ceccoli, navigato da Cristiana Biondi, sulla Mitsubishi Lancer che si è tolto ben presto la ruggine da rientro e ha chiarito a tutti che è ancora uno che possiede un piede destro davvero pesante.  

Classifica Assoluta 43° San Marino Rally Finale: 1. Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16 R5) in 1:37’45.6; 2.Campedelli-Fappani (Peugeot 207 S2000) a 26.9; 3. Basso-Granai (Ford Fiesta R5 Ldi) a 1’25.6; 4.Trentin-De Marco (Peugeot 207 S2000)a 2’51.2; 5. Reggini-Bizzocchi (Skoda Fabia S2000) a 2’53.9; 6. Ceccoli-Biondi (Mitusbishi Lancer Evo IX)a; 7.Biolghini-Castiglioni (Skoda Fabia S2000) a 6’31.8;8. Cobbe-Turco (Ford Fiesta S2000) a 7’38.3; 9.Tassone-Michi (Peugeot 208 R2) a 9’36.6;10.Panzani-Baldacci (Renault Twingo R2) a 10’54.0.

Classifica CIR Assoluto: Andreucci 59 punti; 2. Scandola 35; 3. Basso 32; 4. Chardonnet 28; 5. Albertini 18; 6. Perico 15; 7. Caldani e Baccega 10; 9. Tassone 9; 10. Ciavarella 6.

Classifica CIR Junior: 1.Tassone 72 punti; 2. Testa 51; 3. Panzani 31; 4. Marchioro 28; 5. Rossi 24.
Classifica CIR Costruttori: 1.Peugeot 63;2.Ford 54;3.Skoda 35; Renault 15.
Classifica Trofeo Rally Terra: 1. Trentin 60; 2. Ricci 34; 3. Cobbe 32; 4. Biolghini 30; 5. Manfrinato 21.
Classifica Costruttori Produzione: Renault 60. 


 

 

43° SAN MARINO RALLY

Dopo l’ultima prova speciale

Simone Campedelli chiude in bellezza facendo segnare il miglior tempo davanti ad Andreucci, vincitore della 43esima edizione del San Marino Rally. Grazie al terzo tempo fatto segnare su Sestino, Trentin soffia la quarta piazza a Reggini comunque splendido quinto alla fine davanti all’altro sammarinese Ceccoli


43° SAN MARINO RALLY

dopo la ps 10 Sestino

Con il primo passaggio sulla speciale di Sestino la seconda tappa del 43esimo San Marino Rally è entrata nel vivo. Lungo i 13,24 km della speciale icona dei rally è stato Paolo Andreucci ancora una volta a recitare il ruolo di protagonista. Il garfagnino ha messo alle spalle Basso e Trentin leader del Trofeo Terra che si sta sempre più avvicinando in classifica a Filippo Reggini ancora quarto in graduatoria.


2° RALLY SHOW SAN MARINO

Vittoria per Tortone

 San Marino, 12 luglio 2015. Una notte di spettacolo. La seconda edizione del Rally Show San Marino non ha tradito le attese regalando controsterzi e una corsa molto bella e combattuta. A imporsi sono stati Maurizio ed Enrico Tortone sulla Fiesta Wrc del Winners Rally Team. I due hanno preceduto di soli 2″7 Christian Marchioro e la sammarinese Silvia Dall’Olmo sulla Lancer Evo IX. 

Non è riuscita a Jader Vagnini l’impresa di ripetersi al Rally Show. Il sammarinese, vincitore della prima edizione della gara che ha fatto da contorno alla 43esima edizione del Rally di San Marino, si è dovuto accontentare della terza piazza. La corsa si è giocata tutta con tre passaggi tosti e altamente spettacolari lungo i 5,35 km d’asfalto che portano al cuore dell’Antica Repubblica della Libertà. Facendo segnare il miglior tempo nel primo passaggio, Vagnini ha tentato di dare il primo graffio pesante alla classifica, ma poi ha dovuto arrendersi a un Tortone che si è aggiudicato gli altri due passaggi andando a mettere le mani sulla vittoria. 

Ben cinque equipaggi sammarinesi si sono piazzati nella top ten finale. 

Detto di Vagnini, da sottolineare la prova di Conti-Urbanati (Mitsubishi Lancer Evo IX) giunti quarti, Colombini-Selva (Bmw M3) che si sono piazzati quinti, Leardini-Gastaldello (Clio) ottavi, Guerra-Dall’Olmo (Fiat Punto) noni e Neri-Pasini (Peugeot 106 Rallye) decimi. 

Sono state 45 le vetture a tagliare il traguardo.

 Documenti di gara, programma dettagliato e maggiori informazioni sul portale ufficiale dell’organizzazione all’indirizzo www.sanmarinorally.com

 


43° SAN MARINO RALLY

L’ordine di partenza della tappa 2 non vedrà schierarsi Ricci e Marchioro esclusi dopo la fine della prima tappa 

San Marino, 12 luglio 2015. Queste le decisioni dei commissari sportivi. “Per la constatata, e dal concorrente ammessa, non regolarità della dichiarazione in riguardo all’utilizzo degli pneumatici resi all’uscita del Parco Assistenza A, di comminare al concorrente n° 6 RICCI LUIGI  e al concorrente n° 26 NICOLO’ MARCHIORO la sanzione dell’esclusione dalla classifica”

Tenuta in debito conto la professata buonafede del concorrente interessato non si propone differimento ai successi gradi di giustizia sportiva”. Recitano così le Decisioni rispettivamente n. 2 e n. 3 dei commissari sportivi del 43° San Marino Rally.  

I concorrenti non ricorreranno in appello.

 

43° SAN MARINO RALLY

La prova spettacolo di San Marino, 9a prova speciale in programma oggi, conclude la 1a delle due tappe del 43° San Marino Rally.

Così la classifica prima della seconda tappa che prevede la prova speciale di Sestino ripetuta due volte:

1. Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16 R5) in 1:16’28.5; 2.Campedelli-Fappani (Peugeot 207 S2000) a 19.7;3. Basso-Granai (Ford Fiesta R5 Ldi) a 1’27.5;4. Reggini-Bizzocchi (Skoda Fabia S2000) a 2’31.0;5.Trentin-De Marco (Peugeot 207 S2000) a 2’45.5; 6.Ricci-Pfister (Ford Fiesta R5) a 3’03.0; 7.Biolghini-Castiglioni (Skoda Fabia S2000) a 5’18.1 ; 8.Cobbe-Turco (Ford Fiesta S2000) a 5’46.6;9.Ceccoli-Biondi (Mitusbishi Lancer Evo IX) a 5’48.8; 10.Tassone-Michi (Peugeot 208 R2) a 7’22.6


 

43°  SAN MARINO RALLY

In attesa della 9a prova speciale della giornata, la San Marino, da disputare su asfalto, ecco la classifica del 43° San Marino Rally dopo 8 tratti cronometrati:

1. Paolo Andreucci- Anna Andreussi (Peugeot 208 T16 R5), 1:12’28.1 ; 2.Simone Campedelli- Danilo Fappani (Peugeot 207 S2000) a 17.9;3. Giandomenico Basso- Lorenzo Granai (Ford Fiesta R5 Ldi) a 1’22.3;4. FIlippo Reggini-Massimo Bizzocchi (Skoda Fabia S2000) a 2’16.0 ;5.Mauro Trentin- Alice De Marco (Peugeot 207 S2000) a 2’33.4; 6.Luigi Ricci- Christine Pfister (Ford Fiesta R5) a 2’52.6; 7. Daniele Ceccoli-Cristiana Biondi (Mitusbishi Lancer Evo IX)a 4’46.3; 8.Pablo Biolghini- David Castiglioni (Skoda Fabia S2000) a 5’03.9 ;9. Luciano Cobbe- Fabio Turco (Ford Fiesta S2000) a 5’30.8.; 10.Michele Tassone- Daniele Michi (Peugeot 208 R2) a 6’58.6.


43°  SAN MARINO RALLY

dopo la ps 8 Sant’Agata Feltria/3

Nell’ultimo impegno sterrato della prima tappa Andreucci fa ancora una volta segnare il miglior tempo e rifila altri 5″8 a Campedelli. Terzo è Basso a 21″5 dalla vetta.


3° SAN MARINO BAJA

dopo 5 settori cronometrati

A due speciali dalla fine della prima tappa Codecà completa la sua furiosa rimonta e balza al comando del San Marino Baja. Alle sue spalle adesso insegue Lolli. Terza piazza per Petrucci.


43° SAN MARINO RALLY
dopo la ps 7 Rofelle/3

Con una chiara dimostrazione di forza Paolino Andreucci vince la speciale di Rofelle dopo aver sudato freddo per una foratura che prima dello start della prova lo ha costretto a sostituire uno pneumatico beccandosi una penalità di 10 secondi. Nonostante questo il garfagnino, facendo segnare un tempo monstre nell’ultimo passaggio sulla ps di Rofelle, ha rifilato ben 13″4 a Campedelli che adesso accusa un ritardo di 12″1 dalla vetta.


43° SAN MARINO RALLY

dopo la ps 6 Sant’Agata Feltria/2

Con uno strepitoso tempo di 9’50″4 Paolo Andreucci mette la sua firma anche sulla speciale di Sant’Agata Feltria e rafforza la sua leadership in vetta al San Marino Rally. L’otto volte campione d’Italia ha preceduto Campedelli e Reggini. Basso è stato invece attardato da una foratura


3° SAN MARINO BAJA

dopo 4 settori cronometrati

Dopo la disputa di 4 settori cronometrati è Andrea Lolli al comando del San Marino Baja davanti al rimontante Codecà. Bordonaro occupa la terza piazza. Luchini, infine, è scivolato al quinto posto dopo la laedarship iniziale


43° SAN MARINO RALLY

dopo ps 5 Rofelle/2

Sostituito il cambio al parco assistenza, Paolo Andreucci è ripartito di slancio: facendo segnare il miglior tempo sulla ps di Rofelle balza in vetta al San Marino. L’otto volte campione d’Italia ha ora un vantaggio di 5″3 su Campedelli e di 5″6 su Basso. Al quarto posto si conferma Reggini. Il sammarinese precede Trentin, leader del Trofeo Terra. Sebastien Chardonnet, infine, è stato costretto ad alzare bandiera bianca.


3° SAN MARINO BAJA

Cross Country dopo 3 ps

Le Suzuki New Grand Vitara comandano le operazioni dopo il terzo settore cronometrato nella terza edizione del San Marino Baja. Comandano le operazioni Luchini-Bosco, davanti a Lolli-Facile e Bordonaro-Bono. Più indietro con un distacco di 1’28” dalla vetta il grande favorito Codecà.


43° SAN MARINO RALLY

dopo la ps 4 Monte Benedetto/2

Ci sono solo 8″ a dividere Simone Campedelli da Paolo Andreucci sulla vetta della classifica del San Marino Rally dopo i quarto impegno cronometrato. Sulla ps di San Benedetto vinta da Andreucci davanti a Basso, ancora un significativo 4° assoluto da parte di Filippo Reggini che attualmente occupa la quarta piazza in classifica dietro a Campedelli, Andreucci e Basso che lo precedono nell’ordine.


dopo la ps 3 Sant’Agata Feltria

È Simone Campedelli a piazzare la zampata da leone. Sugli 11,45 km di Sant’Agata Feltria il romagnolo stacca un gran tempone e balza in vetta al San Marino. Alle sue spalle si piazzano Andreucci, Basso e un superlativo Reggini autore del 4° tempo assoluto.


dopo la ps 2 Rofelle

Subito un colpo di scena agita la 43esima edizione del San Marino Rally: Scandola è protagonista di uno spettacolare incidente, atterrando male da un dosso, e conclude anzitempo la sua avventura nella gara sammarinese. Unico a disputare la ps è stato Andreucci. Tutti gli altri equipaggi transitano in trasferimento.


dopo la ps 1 Monte Benedetto

Inizia nel segno di Umberto Scandola la 43esima edizione del San Marino Rally. Il veronese al debutto sulla nuova Skoda Fabia R5 vince la ps facendo segnare il tempo di 4’08″8″ lungo i 5,36 della prima speciale di Monte Benedetto. Alle sue spalle c’è Paolo Andreucci con la 208 T16 che ha accusato un ritardo di 3″2. Davvero di rilievo il terzo tempo fatto segnare da Simone Campedelli al rientro dopo alcuni mesi di inattività. Il romagnolo ha preceduto Basso, Chardonnet e un incisivo Reggini. Il pilota di San Marino ha messo alle sue spalle Ricci miglior tempo tra gli iscritti al Trofeo Terra. Si registra anche il primo ritiro: quello di Tempestini fermo a bordo strada lungo la prova.